A Fabio, 5 aprile 2009.

lunedì 8 dicembre 2008

Monte Calderaro

Ma prima di raccontare questa gita, un po' di foto dal telefonino, che ho recuperato...

Sul Corno, 7 agosto 2008 con Roberto e collega)


Il Cippo del Carpegna (10 agosto 2008)


Vasco allo Stadio (19 settembre 2008)


Sul Monte Calderaro (oggi), io e il Taddo a suggello della faticaccia.



Dovevo andare a correre a Carpi, ma poi un po' l'inaspettato SMS del Taddo e poi l'insistenza di Lucianone, sono stati determinanti per prendere la bici e fare -con loro- una bella scampagnata su due ruote. Certo, pensando che la gita sarebbe stata su strade piatte ho preso la IM Lady, e quando ci siamo inerpicati per la strada vallonata (da Castel San Pietro, dopo il drittone degli Stradelli pure con vento a favore) che raggiunge il Monte Calderaro (poco piu' di 500m di altezza) la IM Lady ha mostrato tutti i limiti, che poi sono i miei, perche' non e' che io adesso -e pure peggio del solito- abbia una gran gamba da salita...

video

Pero' mi sono divertito. Ho quindi testato la bici anche in salita, e dovro' ricordarmi che non devo neanche pensare di usarla, in questo frangente. Poco meno di 70 km, con discesa da brivido passando per Palesio, e la via Emilia.

Con grande piacere ho rivisto Alessandro (Taddo) che -come sempre, anzi, oggi di piu'- ha avuto la pazienza di aspettare un ciclista fuori forma e pure in sovrappeso.

Il giro in bici

Nessun commento: