A Fabio, 5 aprile 2009.

mercoledì 6 aprile 2011

Sassoleone

Ieri visto il discreto caldo ho provato a fare la seduta di corsa in serata, con carla, solo che il mio fisico sa che intorno a mezzogiorno faccio attivita' e non facendola ha richiesto a gran voce da mangiare con brontolii e mugolii, ed e' stata piuttosto dura resistere.

In serata, poi, quando sono partito non stavo benissimo e dopo una quindicina di minuti mi girava tutto. Siccome avevo voglia di correre, ho camminato per un po', ho preso un gel e sono ripartito. Ho finito l'esercizio che ne avevo ancora... Devo segnarmi il nome di quel gel!! Certo alla fine il passo medio era piu' alto del solito, ma almeno mi sono fatto i miei 14 km in 80 minuti. Un esperimento che non so se ripetero' (quella di correre di sera), a me piace togliermi in fretta l'allenamento quotidiano.

Oggi invece mi sono tenuto una seduta di bici che era da tempo che volevo fare: Sassoleone da Castel San Pietro. La Val Sillaro e' un mangia e bevi da rapportone, almeno per una quindicina di chilometri, poi no che strappa anche al 10% (in un punto solo) ma comunque rimane fisso sul 6/7% per qualche chilometro.

La vallata e' percorsa da poco traffico, ed il paesaggio e' sublime (se fossimo in Trentino o in Toscana sarebbe molto famosa), peccato un fastidioso vento trasversale, per il resto mi sono molto divertito. Arrivato a Sassoleone ho proseguito un po', ma poi si stava facendo tardi. E' un percorso che facevo spesso con Lucone, (ritornando dalla Val Sellustria, ora con asfalto indecente) e ricordo di avere fatto piu' fatica di oggi.

Il percorso assomiglia molto al percorso dell'IM in Galles, e mi vedra' quindi molto spesso nella preparazione di quell'IM... Tra l'altro ho dovuto usare il muletto, (essendo ancora in riparazione la bestia) su cui ho montato la ruote con il Cycle Ops, rilevando quindi anche la potenza, e nonostante una bici sensibilmente piu' pesante, ho avuto buoni riscontri.

In serata chiusura con seduta di nuoto, e non credevo neanche di arrivare in fondo. Ed invece ci sono arrivato anche se sono ancora furente per un tuffo schifoso in cui ho perso gli occhialini: era dai tempi dei primi tentativi di tuffo che non facevo una figura cosi' grama!!!

Ultimo appunto per i frequentatori (piu' o meno) abituali delle piscine: usate un costume tipo slip, e non i bermudoni: a nuotare con i bermudoni si fa 50 volte piu' fatica, dato che trattengono una quantita' d'acqua indescrivibile! Se sapeste quanto vi ostacola un bermudone, quanto vi "affonda" il bacino e quanta fatica in meno fareste con uno slip, soprattutto, usereste un tanga. Anzi, un perizoma!



1 commento:

Giuseppe ha detto...

Ciao, sono Giuseppe Santoro, autore del blog cervelliamo (http://cervelliamo.blogspot.com), stiamo cercando collaboratori da inserire nel blog per scrivere articoli riguardanti proprio i tuoi interessi.
Attualmente siamo in 27 che scrivono sul blog ed a differenza dei soliti paid to write, ci conosciamo man, mano in un team (gruppo) su facebook.
Gli articoli sono originali ed unici.
Potrai utilizzare Cervelliamo come secondo blog su cui scrivere ed avere quindi una doppia entrata.
Offriamo la possibilita ai collaboratori di utilizzare i propri annunci adsense, quello che dovrai fare sarà soltanto scrivere.
Siamo presenti nei maggiori network della rete,siamo presenti su google news, vantiamo una fan page su facebook di quasi 1500 persone, tutti gli articoli andranno automaticamente nella fan page.
Se ti piace scrivere e vuoi arrotondare qualcosa in più con i tuoi interessi, non esitare a contattarmi anche su facebook all'indirizzo
http://www.facebook.com/cervelliam0
Saluti