A Fabio, 5 aprile 2009.

domenica 4 marzo 2012

38a Maratonina Valli & Pinete


Nonostante la faticaccia in bici, l'inquietudine interna causata dalla morte, prematura, di Lucio Dalla (e oltre un'ora e mezza di fila per vederne la bara), stamattina alle 6.30 la sveglia. Destinazione Ravenna, per la 38a edizione della maratonina Valli & Pinete, nome gia' un programma, dato che la parte in asfalto e' poco meno della meta'. Il resto in parte nella pineta che va da Punta Marina a Marina di Ravenna, dove alla fatica del terreno non regolare bisogna contare le insidie delle radici di pino, sempre pronte ad agganciare una punta di scarpa, e il passaggio costeggiando la "Valle", bacino lagunare, la cui strada definire sconnessa e' un eufemismo, tanto irregolare quanto piena di buche.

Insomma, una faticaccia. Resa ancora piu' dura dall'obbiettivo concordato con il coach, di tenere un passo intorno a 5.25/km. Almeno da questo punto di vista centrato (con 1.54.48 il passo e' giusto giusto 5.25/km) sebbene -come al solito- qualcosa (una colazione troppo leggera, un terreno non certo a me favorevole) ha difettato, mentre la grande novita' (da 3/4 anni a sta parte) non mi sono fermato a massaggiare i piedi.

Segno ulteriore che "meno corro, meglio corro" (meglio va inteso come piu'a lungo). E dunque i problemini sono compensati da questa bella notizia. Un saluto a tutti Pastaroli che come al solito mi hanno salutato con affetto, e complimenti a due neo finisher della maratonina, Jacopo e Leonardo, arrivati a pochi secondo l'uno dall'altro in quest'ordine. Ottima compagnia di Alberto e Michele che loro si' velocissimi (1.26 l'uno 1.36 l'altro), hanno avuto la grande pazienza di attendere il mio arrivo facendo finta di essere appena arrivati...

2 commenti:

Guzzo ha detto...

dai dai dai che il piede comincia a tenere!!!

Ironfrankie ha detto...

Se corro poco, mi sa di si, percio'... Corro poco!