A Fabio, 5 aprile 2009.

martedì 3 luglio 2007

Aggiornamento

Tanta e' stata l'emozione per essere riuscito a riscrivermi a Francoforte che ho dimenticato il caro blog. E quindi, dopo 3 ore faticosissime (il server continuava a dare risposte negative) intervallate anche dalla seduta di tecar, alle 18.01 sono diventato un partecipante dell' IM Francoforte 2008, per la modica somma di €442,50 (comprensivo di assicurazione in caso non potessi partecipare). Ecco, questo e' l'aspetto piu' "antipatico".

Che partecipare ad un evento (quale e' l'IM) sia costoso, ci sta, ma che ogni anno il costo puro di partecipazione aumenti di un 7/8% un po' scoccia (3 anni fa a Zurigo pagai 300 euro scarsi!). Perche' comunque sul luogo ci devi arrivare, e come minimo una notte, se non due (alcuni IM non permettono la registrazione il sabato) ce la devi passare sul posto, e ci devi mangiare. Quindi gia' ti sobbarchi un discreto costo di di base. Se poi ci aggiungi che quei 400 euro (grossomodo e' il costo medio, perche' negli USA il cambio favorevole abbassa a €360/380 i 400/450 dollari richiesti) insomma, non rendono l'IM una gara economica. Si, e' vero, Pasta party, Award party (spesso a buffet), medaglia, diploma e maglietta sono omaggio, pero'... Vabbe', tanto anche gli IM alternativi non costano tanto di meno.

Comunque, stamattina ero pronto per fare chilometri e chilometri (ovviamente in bici) ma complice la distanza, il traffico, un benzinaio chiacchierone (ed anche il match point di Alinghi...) ho dovuto fare di necessita' virtu' e fare un giro di 55 km fino a Zocca salendo da Guiglie e scendendo da Monte Ombraro, scoprendo lo strappetto di Mercatello (che da Castelletto di Serravalle porta a Castello di S.) e ritornando a Garofano dove avevo posteggiato l'auto.

Quindi piu' tardi andro' in piscina per completare la giornata. Intanto io ed il Pajero cominciamo a conoscerci, ed e' un abisso rispetto al Pajero Sport che avevo prima, intanto come confort di guida. Che a dispetto del fatto che doveva essere piu' stradale, lo Sport era durissimo, e la mia schiena era sempre dolente. Poi -in generale- pur essendo un diesel, e' molto meno rumoroso, il motore risponde bene alle accelerazioni ed il cambio automatico e' morbido e immediato. Il navigatore parla troppo ma basta non accenderlo. La consolle centrale ha anche la radio (RDS), il lettore mp3 ed anche il lettore DVD, purtroppo non funzionante durante la guida. Last, but not least, la bici ci sta alla grande.

3 commenti:

pasquale ha detto...

ironmanaustria.at
è la notte tra lunedi 9 e martedi 10 dalla mezzanotte.
mi avevi fatto venire i dubbi!!!
ciao fede
pasquale

G.Monetti ha detto...

Ciao Frank,
leggo il tuo blog ormai da tempo, sono un amico di Pasquale (shark).
Entrambi abbiamo il sogno dell'IM e ci scambiamo notizie, news, allenamneti ecc..
Mi farebbe piacere fare lo stesso con te, visto che in fatto di IM hai maturato una grossa esperienza.
A presto Peppe

IronFrankie ha detto...

Argh... State cominciando a diventare troppi, aspiranti Finisher!
Allora, come avete visto Francoforte ha bruciato in 2 giorni le adesioni, 2400 posti, mica bazzecole!
Quindi state pronti perche Klagenfurt sara' uguale. Meglio stare svegli un po' di piu' la notte del 9 che svegliarsi presto il 10 senza vere la certezza di potersi iscrivere.
Intanto. Poi ne riparliamo
Ciuao Peppe, come hai visto ho scritto una replica sul tuo blog e ti ho linkato sul mio.
Ciao!
IF